Come creare una chiavetta USB per installare o provare Linux

Abbiamo deciso di crearci una versione di prova di Linux tanto perché vogliamo vedere come funziona questo sistema operativo di cui alcuni nostri amici ci hanno parlato con entusiasmo. Prima di tutto dobbiamo capire quale versione vogliamo per il nostro computer e se non siamo dei grandi esperti, oppure semplicemente se vogliamo qualcosa di facile da usare e “user-friendly” con una bella interfaccia, direi che la cosa migliore è il classico ed utilizzatissimo Ubuntu: sistema operativo ottimo per iniziare con un forum (anche italiano) su cui è possibile chiedere consigli ed aiuto in caso di difficoltà.

Qui, in specifico, parlerò di come crearsi una chiavetta USB cosiddetta “bootable” (ovvero, un supporto capace di avviare il vostro pc da BIOS avviando un altro OS) per poter installare oppure solamente provarlo sul vostro computer senza cancellare il vostro vecchio sistema operativo (vi è anche una terza possibilità di cui parlerò in un altro articolo: ovvero fare un dual-boot il che significa avere la possibilità di installare ed utilizzare due diversi sistemi operativi sullo stesso computer).

  • Procurarsi il file .iso (cioè, un file che contiene l’immagine) del sistema operativo desiderato. Per esempio se volete provare il classico Ubuntu per desktop 64bit (computer fisso) lo troverete gratuitamente scaricabile al link: http://www.ubuntu-it.org/download cliccando sull’enorme rettangolo arancione con su scritto Avvia il download.
  • Ora che avete scaricato il file .iso dovrete installarlo o su chiavetta USB utilizzando un piccolo programmino chiamato RUFUS sul sito http://rufus.akeo.ie/?locale (cliccate sul link sotto Last updated file, al momento denominato Rufus 2.2). Vi ricordo che vi sono altri diversi programmi per fare tutto ciò che più o meno funzionano allo stesso modo.
  • Aprite il programma RUFUS (il file .exe che avete scaricato). Non dovrete eseguire nessuna installazione, il programma si aprirà subito.rufus_en
  • Potete selezionare l’icona in alto a destra per cambiare lingua e tradurlo in Italiano.
    1. Su Device (Dispositivo/unità) selezionare la chiavetta USB che avete già inserito nel computer. Attenzione: la chiavetta USB deve avere almeno 2 GB di memoria e verrà formattata, ciò significa che tutto ciò che avete archiviato al suo interno verrà completamente cancellato!
    2. Su Partition scheme and target system type (Schema partizione e tipo sistema destinazione) lasciare Schema partizione MBR per BIOS o UEFI
    3. Su File system selezionare NTFS
    4. Su Cluster size (dimensione cluster) lasciare il predefinito
    5. Su New label (nuova etichetta volume) potete scegliere il nome da dare alla vostra chiavetta, per esempio Ubuntu
    6. Su Create a bootable disk using (Crea disco avviabile con) selezionare ISO Image e cliccare sull’icona a destra per selezionare la versione del file.iso (nel nostro caso di Ubuntu) che avete scaricato, normalmente archiviata nel file Downloads
    7. Selezionare Standard Windows installation (Installazione Standard di Windows) ed, infine, Start (avvia)
    8. Attendete che la barra si colori completamente di verde come da immagine e che compaia la scritta Ready (pronto): avete creato, finalmente, il vostro disco di installazione o di prova per Linux

Nel caso voleste solamente provare il sistema senza installarlo ricordatevi che, una volta tolta la chiavetta USB, non sarete in grado di salvare il lavoro che avete fatto mentre provavate il sistema virtuale.

Riavviate, ora, il computer per vedere o installare Ubuntu: normalmente il sistema rileva automaticamente la chiavetta, se questo non dovesse avvenire dovrete entrare sul vostro sistema BIOS cliccando il relativo comando il momento in cui il computer si troverà sulla schermata iniziale dove compare il modello di scheda madre (cioè l’informazione del BIOS), prima quindi dell’avvio dell’icona di Windows (normalmente attivabile con uno dei seguenti comandi: f8, f5, f2 ma dipende dalle impostazioni del vostro computer: è possibile leggere, a volte, quale sia l’esatto comando sulla schermata di accensione) e, poi, riavviare. Ora dovrebbe rilevare la vostra chiavetta.

Ora troverete una schermata dove potrete selezionare il semplice “Prova Ubuntu senza installarlo” oppure “Installa Ubuntu” selezionate quello che più preferite, nel primo caso il sistema si avvierà direttamente mentre nel secondo dovrete seguire le istruzioni per installarlo.

Su questo link troverete tutte le informazioni specifiche da seguire nel caso decideste di installarlo: http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/Standard Vi consiglio caldamente di dargli un’occhiata soprattutto se volete fare il dual-boot.

Share the love

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.